Zoran Lupinc

Diplomato in corno e fisarmonica, ha insegnato armonica diatonica fino al 2020 fa al conservatorio di Ilirska Bistrica in Slovenia, dove sono ammessi giovani dagli  8 ai 15 anni e non oltre, neppure a livello intermedio. Per questo ha deciso di creare scuole p proprie, per diffondere la sua visione della diatonica.

Ha scelto quindi di istituire piccole scuole per allievi di ogni età e livello, oltre a proporsi in altre scuole,  per poter anche individuare e far crescere giovani talenti altrimenti trascurati.

Ha iniziato a riproporre le armoniche triestine tipiche a due file,  a Jamiano, al centro culturale Kremenjak vicino a Gorizia e nelle scuole, per iniziare un corso che insegni lo strumento popolare e la musica che univa i popoli del Levante (Istria, Carso, Slovenia).

 A Bodiasco c’è una parte della nuova scuola per giovani talenti, con l’obiettivo di organizzare musica d’insieme per gruppi di musicisti, da 5 a 10, che con la diatonica  sappiano eseguire tutti i generi  musicali, dalla musica popolare a quella da concerto. A Lokev in Slovenia, con tre colleghi, Polona Tominec, Stefano Bembi, Maurizio Marchesich, ha aperto la scuola di musica D.I.H. – IL RESPIRO DELLA FISARMONICA,  nella quale si tengono corsi  di fisarmonica cromatica, fisarmonica a  piano, bandoneon e armonica  diatonica per tutte le generazioni. Con gli stessi musicisti ha fondato un  quartetto che riunisce questi quattro tipi di fisarmonica:  4 BELLOWS 4 TALES.

Oltre al metodo per diatonica in tre volumi già edito, ha pubblicato finora quattro raccolte di composizioni  originali per diatonica. I tre volumi citati sono i primi metodi per diatonica con la notazione normale.  Zoran Lupinc ha per primo iniziato a insegnare diatonica  con la notazione normale, negli anni 2000. Solo Greggiati , nel 1830, aveva strutturato un metodo per la diatonica, poi sviluppatasi nella fisarmonica, dimenticata e riapparsa nel mondo popolare. Partita come strumento borghese, usata in modo concertistico, è riapparsa nel mondo austroungarico per musiche da ballo.

 Oltre al sopracitato metodo, Zoran Lupinc ha stilato il piano di studi per  circa cinquanta scuole di musica slovene.

Gli studenti ammessi sono di tutte le età, non soltanto per creare concertisti, ma  per dare a tutti la gioia  di fare musica.

Attività recenti

Ha riesumato l’armonica triestina, costruite da 160 anni , a Trieste; l’armonica Ploner della Val Gardena. (Una famigliadella Val Gardena siinsediò a Trieste a metà del diciannovesimo secolo e iniziò a produrre l’armonica Ploner o triestina, usata in Dalmazia, Croazia , Istria, Friuli, poi scomparsa con l’avvento della diatonica slovena a tre file. Zoran ha  fatto rifare a Castelfidardo l’armonica triestina e ne ha pubblicato il metodo.

Ha creato un quartetto di armoniche, con 13 armoniche sul palco, dalla triestina  alla diatonica, dal bandoneon alla fisarmonica musette e il baillant da concenrto. Il quartetto esegue tutti i generi che rappresentano la storia della fisarmonica, dal 1872, compreso brani originali che hanno più di 100 anni. Ma anche brani di musica classica, ad esempio di Mozart.

  • Inoltre organizza vari corsi per le scuole, in Slovenia,  Istria, in tutto il Friuli
  • In settembre sono previsti i mondiali di armonica diatonica in Slovenia
  • Ha effettuato un gemellaggio con la trentina Val di Fassa 
  • Il 5 maggio ci sarà un incontro di armoniche al lago Bled (Slovenia).

Giovani talenti:

Vito Deric
ha vinto concorsi anche a Castelfidardo, con musica da concerto, e nel 2023 ha vinto i mondiali di diatonica

Marko Vadovec 
studiava la fisarmonica classica, poi, stanco della musica contemporanea, ha studiato al conservatorio la fisarmonica diatonica superando  tutti gli esami tutti alla scuola slovena.
Con Vito Deric sta realizzando un progetto che coinvolge sud Italia, Albania, Slovenia e Croazia.
Ha realizzato un’opera basata su musica popolare, eseguita con strumenti popolari, diatonica inclusa, presentata in tre concerti.

ZORAN LUPINC

V Trstu je obudil tržaško harmoniko, zgrajeno pred 160 leti; harmonika Ploner iz Val Gardene. (Družina iz Val Gardene se je sredi 19. stoletja naselila v Trstu in začela izdelovati Ploner ali tržaško harmoniko, ki so jo uporabljali v Dalmaciji, na Hrvaškem, v Istri, Furlaniji, ki je nato izginila s pojavom slovenske triredne diatonike. Zoran je naredil predelal tržaško harmoniko v Castelfidardu in objavil metodo.

Ustvaril je kvartet harmonik, s 13 harmonikami na odru, od triestine do diatonične, od bandoneona do musette harmonike in koncertnega baillanta. Kvartet izvaja vse zvrsti, ki predstavljajo zgodovino harmonike od leta 1872, tudi avtorska dela, stara več kot 100 let. Toda tudi dela klasične glasbe, na primer Mozarta.

  • Organizira tudi različne tečaje za šole, v Sloveniji, Istri, po vsej Furlaniji
  • Septembra bo v Sloveniji na sporedu svetovno prvenstvo v diatonični harmoniki
  • Izvedla je pobratenje s Trentino Val di Fassa
  • 5. maja bo ob Blejskem jezeru (Slovenija) srečanje harmonikarjev.

Mladi talenti:

Vito Deric: zmagal je tudi na tekmovanjih v Castelfidardu s koncertno glasbo in leta 2023 zmagal je na svetovnem prvenstvu v diatoniki

Marko Vadovec
študiral je klasično harmoniko, nato pa, utrujen od sodobne glasbe, študiral diatonično harmoniko na konservatoriju in opravil vse izpite na slovenski šoli.

Z Vitom Dericom izvaja projekt, ki vključuje južno Italijo, Albanijo, Slovenijo in Hrvaško.
Ustvaril je opero na popularno glasbo, ki jo je izvajal s popularnimi inštrumenti, tudi diatoničnimi, predstavljen na treh koncertih.